Matrimonio in spiaggia: ecco come sposarsi al mare

Delimiter

Sposarsi con i piedi nella sabbia e coccolati dal suono del mare, cosa c’è di più romantico? La spiaggia è uno dei posti migliori per dichiararsi amore eterno, tantissime coppie sognano di sposarsi al mare. Ma come organizzare la cerimonia in spiaggia? Ecco tutto quello che c’è da sapere.

Image module

Consigli utili per sposarsi al mare

Il matrimonio in estate è da sempre il più sognato dalle coppie in procinto di sposarsi, farlo su una spiaggia, al calar del sole, rende il tutto ancora più fiabesco e romantico. Il rito americano ormai è diventato parte della cultura italiana e sono sempre di più le strutture che si stanno attrezzando per organizzare matrimoni in spiaggia.

Una volta scelta la location, è importante comunicare agli invitati il tipo di festeggiamento. Se devono camminare sulla sabbia con le scarpe bisogna prevedere una passerella che li aiuti. Se devono toglierle pensa anche a quando se le dovranno rimettere e procurati degli asciugamani e delle spazzole per togliere la sabbia. In ogni caso non scegliere un orario in cui la sabbia è rovente. La scelta dell’abito e delle scarpe è fondamentale per un matrimonio in spiaggia.

Rito civile o rito religioso?
Il matrimonio celebrato secondo il rito religioso è soggetto a regole di diritto canonico e non può essere celebrato in un luogo non sacro, contrariamente il rito civile è meno vincolante e può essere celebrato anche al di fuori della chiesa, basta recarsi presso l’Ente Comunale competente e chiedere il permesso di celebrare le nozze. Una volta delineato l’iter burocratico e scelto la spiaggia che farà da sfondo al giorno più bello della vostra vita, potete partire con tutta l’organizzazione!

Matrimonio al mare: come vestirsi
La scelta dell’abito è soggettiva e dipende molto dal tema e dallo stile scelto per la cerimonia. Sicuramente è preferibile un abito non troppo grosso e pomposo che renda difficile muoversi sulla sabbia. Un abito pratico, dalle linee e i tagli ampi e svasati, vi permetterà sia di rimanere comode durante il pranzo, sia di poter ballare tutta la notte, anche scalze sul bagnasciuga. Per l’uomo invece è preferibile non vestirsi di nero, colore sconsigliatissimo quando si è in luoghi caldi e assolati come la spiaggia. Un abito blu o grigio è senza dubbio la scelta più adatta.

Image module
Image module

Rito civile o rito religioso?
Il matrimonio celebrato secondo il rito religioso è soggetto a regole di diritto canonico e non può essere celebrato in un luogo non sacro, contrariamente il rito civile è meno vincolante e può essere celebrato anche al di fuori della chiesa, basta recarsi presso l’Ente Comunale competente e chiedere il permesso di celebrare le nozze. Una volta delineato l’iter burocratico e scelto la spiaggia che farà da sfondo al giorno più bello della vostra vita, potete partire con tutta l’organizzazione!

Matrimonio al mare: come vestirsi
La scelta dell’abito è soggettiva e dipende molto dal tema e dallo stile scelto per la cerimonia. Sicuramente è preferibile un abito non troppo grosso e pomposo che renda difficile muoversi sulla sabbia. Un abito pratico, dalle linee e i tagli ampi e svasati, vi permetterà sia di rimanere comode durante il pranzo, sia di poter ballare tutta la notte, anche scalze sul bagnasciuga. Per l’uomo invece è preferibile non vestirsi di nero, colore sconsigliatissimo quando si è in luoghi caldi e assolati come la spiaggia. Un abito blu o grigio è senza dubbio la scelta più adatta.

Image module

Matrimonio in spiaggia: dove sposarsi a Napoli
Esiste un luogo etereo, sulle coste dello sterminato patrimonio di culture del dolce e tiepido mar Mediterraneo, dove ogni sogno d’amore diventa realtà, dove l’impossibile diventa possibile e dove l’amore si manifesta in ogni suo più piccolo gesto: Il Nabilah.

Nella nostra location potrete giurarvi amore eterno dinanzi all’infinito blu del mare. Ad incorniciarvi, un magnifico altare realizzato con un gazebo di legno arricchito da stoffe leggere di georgette e fiori dai colori pastello.In sottofondo, il suono melodico dell’ infrangersi dolce e monotono delle onde sulla spiaggia.